venerdì 23 novembre 2007

Per la Cina quest'uomo è una spia


Torno a parlare del XIV Dalai Lama e lo faccio a distanza di pochi giorni perchè si trova in visita ufficiale in Italia (oggi a Roma).

Pechino è preoccupata perchè queste visite toccano i propri interessi strategici: per il governo cinese il Dalai Lama è un "pericoloso separatista" che cerca di liberare il Tibet.

I cinesi sono convinti che il Dalai Lama sia un uomo della CIA. Speriamo che non abbia licenza di uccidere.

2 commenti:

Roberto Comini ha detto...

Beh, è innegabile che gli States durante la guerra fredda finanziassero il movimento tibetano per far crollare il regime comunista.
Però arrivare a dire che il Dalai Lama sia un loro uomo mi pare anche troppo esagerato!

RollsAppleTree :: CarBad ha detto...

... Ognuno vede ciò che vuol vedere ... Evidentemente ai comunisti cinesi fa comodo epitetare il Dalai Lama come "spia" ... E' troppo ben visto dalla popolazione e se continuasse così potrebbe anche mettere in pericolo il futuro del regime... Meglio, molto meglio buttare un pò di fango ....